La storia della nostra città non fu più la stessa da quando Ottaviano conquistò il potere divenendo di fatto il primo imperatore di quel vasto e glorioso impero chiamato Roma, con il nome di Augusto. Dopo di lui numerosi uomini salirono al potere o per nascita o perché con atti di forza conquistarono il favore dell’esercito e della classe aristocratica e senatoria.

Alcuni di questi sovrani sono passati alla storia come uomini illuminati e coraggiosi, bravi amministratori e valorosi condottieri, ma molti altri hanno legato per sempre il loro nome a vendette, intrighi, omicidi, lussuria, sangue e follia.

 

LA STORIA DI CALIGOLA

Caligae_Caligola_lasinodoroIl primo di questi uomini “maledetti” fu senza dubbio Gaio Giulio Cesare Germanico, chiamato in modo vezzeggiativo Caligola, perché da piccolo, quando seguiva il valoroso padre Germanico in guerra, soleva sempre indossare dei curiosi sandali chiamati caligae.

Alla morte di Tiberio, secondo imperatore, divenne lui il nuovo sovrano a soli 25 anni, nonostante il suo predecessore avesse forti riserve: si dice infatti che lo stesso Tiberio lo considerasse “un serpente per il popolo romano, un Fetonte per il mondo”.

Questi timori sembrarono però inizialmente infondati poiché Caligola si mostrò abbastanza assennato e rispettoso dell’ordine senatoriale. Ma poco tempo dopo, una brutta malattia lo colpì e da quel momento la sua personalità mutò totalmente: divenne accentratore, iracondo, dispotico, con continui cambi di umore e senza alcuno scrupolo.

Si racconta che durante un banchetto, Caligola scoppiò a ridere improvvisamente. Un commensale allora incuriosito gli chiese il motivo di tale ilarità e Caligola rispose senza batter ciglio che stava pensando al modo in cui lo avrebbe fatto uccidere, facendo seguire allo sgomento dei presenti l’esecuzione.

 

CALIGOLA E GIULIA DRUSILLA

Giulia-Drusilla_Caligola_lasinodoroL’imperatore sembra amasse molto la sorella Giulia Drusilla, addirittura in maniera morbosa ed ossessiva,  e quando questa morì Caligola perse ancora di più la testa. Si dice che arrivò a regalare persino un milione di sesterzi ad un uomo che aveva giurato di aver visto la defunta Giulia salire in cielo e conversare amabilmente con gli dei.

 

 

 

 

 

LE STRANEZZE DI CALIGOLA: IL SUO CAVALLO

Sembra inoltre, che durante una campagna militare, invece di partire all’assalto dei nemici, Caligola ordinò all’esercito di scendere in acqua a raccogliere conchiglie.

Senza dubbio però la sua stravaganza più famosa è quella riferita al suo cavallo: sembra infatti che per omaggiare il suo fido destriero non solo costruì una stalla in avorio e marmo, ma nominò l’animale addirittura senatore di Roma!

 

LA VITA SENTIMENTALE DI CALIGOLA

Milonia_Caesonia_Caligola_lasinodoroMa aldilà degli aneddoti, che in parte sono frutto di una storiografia distorta ed essenzialmente ostile all’imperatore, Caligola fu un monarca assoluto, si considerò un dio in terra e come tale governò l’impero, sbeffeggiando politici e senatori, uccidendo senza pietà i suoi rivali. Ebbe quattro mogli (Giunia Claudia, Livia Orestilla, Lollia Paolina e Milonia Cesonia, l’unica a dargli una figlia) e numerose amanti tra le quali, secondo alcuni, vi fu anche la sorella Giulia Drusilla! Era un uomo molto alto e imponente, quasi calvo, con occhi infossati e uno sguardo penetrante; il suo fisico era agile e scattante e fu un ottimo auriga (conduttore di quadrighe). Di se stesso diceva: “Mi odino pure, purché mi temino“.

 

GLI ULTIMI ANNI

Fu proprio il terrore e l’odio generale per la sua persona che il 24 Gennaio del 41 d. C un gruppo di congiurati finì per ucciderlo e nel massacro morirono anche la moglie Milonia Cesonia e la figlia Giulia Drusilla. Il corpo di Caligola fu dato alle fiamme e sepolto in fretta, ma le sorelle tornate dall’esilio, dove lui stesso le aveva mandate, lo tumularono con una cerimonia ufficiale nel Mausoleo dei Giulio-Claudii.

Finì così la vita di un imperatore “folle” che però la storia, dopo duemila anni, sta rivalutando, smorzando i toni aspri ed imparziali con cui venne raccontato nel corso dei secoli ed esaltando le sue doti di buon amministratore e protettore del popolo.

Vuoi scoprire la follia degli altri imperatori? Puoi trovare tutte le stranezze di Nerone e Domiziano cliccando sui loro nomi!

 

E per approfondire, ecco il nostro “Webinar d’Oro” sul tema!