Nel suburbio di Roma si contano circa 60 catacombe, la maggior parte delle quali sono state scavate per ospitare le sepolture dei primi cristiani, sebbene vi siano anche catacombe ebraiche. Di queste però, solo alcune ad oggi sono aperte al pubblico, mentre la maggior parte, per motivi di conservazione e sicurezza, non sono praticabili….

Potremmo quasi affermare che gli antichi romani non si dedicassero particolarmente alle attività lavorative (schiavi a parte ovviamente!), dato che la giornata lavorativa media durava 6-7 ore, finendo quindi poco dopo l’ora di pranzo: pertanto il tempo libero a disposizione era veramente molto. Fortuna vuole che il calendario delle festività fosse particolarmente ricco perché ai…

    Il Teatro romano tra mondo greco ed etrusco Il teatro ha origini molto antiche: i Greci ne furono maestri ed esportarono in tutto il mondo occidentale le loro rappresentazioni. I Romani quindi importarono quest’arte dal mondo ellenico, fondendola anche con gli influssi provenienti dal mondo etrusco.     All’inizio, gli spettacoli erano essenzialmente…

acquedotto_vergine

    Roma è la città dell’acqua e dall’epoca romana ad oggi un solo acquedotto non ha mai cessato di rifornire l’Urbe: l’Acquedotto Vergine.   La storia dell’Acquedotto Vergine Voluto da Marco Vipsanio Agrippa, genero dell’imperatore Augusto, venne inaugurato il 9 Giugno del 19 a.C. e doveva rifornire le sue terme nel Campo Marzio: fu…

San_nicola_in_carcere

  I templi nel Foro Olitorio: Speranza, Giunone Sospita, Giano, Pietà Lungo via del Teatro Marcello e all’interno di quella che un tempo era l’area dell’importante Foro Olitorio, vennero edificati in età repubblicana quattro templi dedicati alla Speranza, a Giunone Sospita, a Giano e alla Pietà che furono poi distrutti nel I secolo a.C. per consentire la…

    La più importante strada di Roma, via del Corso, ripercorre l’antico tracciato della Flaminia romana, che nel tratto interno alle mura prendeva il nome di via Lata, cioè larga. Cuore di Roma, lungo il suo tracciato si aprono oggi come ieri importanti palazzi e numerose chiese e basiliche, tra cui quella di Santa…

catacombe ebraiche

    Le catacombe ebraiche di Vigna Randanini, scavate nel fianco di una collina fra l’Appia Antica e l’Appia Pignatelli, si compongono di una serie di gallerie sotterranee – lunghe quasi 720 metri e realizzate a una profondità di circa 10 metri – che furono casualmente scoperte nel 1859.   Le catacombe ebraiche: datazione e…

sant'agnese fuori le mura

  Sulla via Nomentana, fuori dalle Mura Aureliane, sorge un imponente complesso a carattere sacro dedicato alla giovane martire Agnese, morta secondo la tradizione agli inizi del IV secolo d.C. e sepolta all’interno delle catacombe.   Le Catacombe di Agnese Qui infatti sorgeva già dal II secolo d.C. una necropoli romana, che con il tempo…

mitreo del circo massimo rilievo dio mitra

Scoperto casualmente nel 1931, durante i lavori eseguiti per realizzare un deposito di scene e costumi del Teatro dell’Opera – presso l’ex Pastificio Pantanella – il mitreo si trovava a pochi metri di distanza dal lato corto del Circo Massimo, nel punto in cui vi erano i carceres, gli stalli di partenza dei carri trainati…

città dell'acqua vicus caprarius

  La storia della Fontana di Trevi La Fontana di Trevi è uno dei monumenti più famosi di Roma nel mondo e migliaia di persone ogni giorno bramano per poterla ammirare, aggiungendo se possibile l’immancabile rito del lancio della monetina. Costruita nel Settecento su progetto del giovane architetto Nicola Salvi, sorge lì dove un tempo…

© L'Asino d'Oro - P.IVA/C.F.: 97733350587
Seguici su: