Tra le meraviglie del Lazio, merita una menzione l’antica città di Sutri sorta su di un alto sperone tufaceo delimitato dal corso di due torrenti, il Promonte ed il Rotali, in posizione dominante tra i monti Sabatini a sud ed i Cimini a nord. Originariamente appartenente al territorio falisco, fu proprio per la…

    Troppo caldo per passeggiare all’esterno in città? Beh, ma Roma è la città delle mostre e che esposizioni in questa particolare estate romana! Qualche esempio? Certamente, ce n’è per tutti i gusti! Una piccola nota per meglio gustarvi le mostre: molte esposizioni necessitano della prenotazione e così, cliccando sui link di ogni mostra,…

ferragosto_colosseo

  Se Roma è la meta scelta per le proprie vacanze estive, molte sono le attrattive che l’Urbe è in grado offrire al suo visitatore, perché la Città Eterna non va mai in vacanza! Ricco è infatti il programma dell’Estate Romana anche in questo “particolare” 2020: musei, mostre, passeggiate e soprattutto grandi eventi serali!  …

    Tra le meraviglie del Lazio, merita una menzione lo straordinario Palazzo Chigi di Ariccia, esempio straordinario di dimora barocca rimasta inalterata nei secoli e per questo perfettamente in grado di documentare tutto il fasto di una delle più grandi casate italiane.   Chi erano i Chigi? Antica famiglia di origine senese, fu con…

palestrina santuario

    Tra le meraviglie del Lazio, merita una particolare menzione l’imponente e scenografico Santuario della Fortuna Primigenia, il complesso sacro dedicato alla dea Fortuna nell’antica città di Praeneste, oggi Palestrina.   I grandi santuari romani del Lazio: Palestrina, Terracina e Tivoli Il santuario di Palestrina rientra nelle serie di grandi santuari romani del Lazio…

    Il porto marittimo di Roma Porto o Portus (Fiumicino) era il porto marittimo di Roma Antica e, insieme al vicino porto fluviale di Ostia, è stato al centro di una rete di strutture che servivano la Roma Imperiale tra la metà del I e il VI secolo d.C. Ha infatti rivestito un’importanza fondamentale…

    “La cuppola è un pallone ancorato sul tetto chi è che l’ha gonfiato? L’architetto e lo fa seccardino o burraccione seconno er fiato che se trova in petto. Abbotta le ganasse Borromini soffia – e sorteno tanti cuppolini. Ce mette drento ‘n’ala de pormone Michelangelo – e nasce er cuppolone”.   Così Mario…

Potremmo quasi affermare che gli antichi romani non si dedicassero particolarmente alle attività lavorative (schiavi a parte ovviamente!), dato che la giornata lavorativa media durava 6-7 ore, finendo quindi poco dopo l’ora di pranzo: pertanto il tempo libero a disposizione era veramente molto. Fortuna vuole che il calendario delle festività fosse particolarmente ricco perché ai…

    Il Teatro romano tra mondo greco ed etrusco Il teatro ha origini molto antiche: i Greci ne furono maestri ed esportarono in tutto il mondo occidentale le loro rappresentazioni. I Romani quindi importarono quest’arte dal mondo ellenico, fondendola anche con gli influssi provenienti dal mondo etrusco.     All’inizio, gli spettacoli erano essenzialmente…

    Il Gianicolo, colle celebre per le sue terrazze panoramiche, vanta una storia molto lunga. Pur non rientrando nella celebre rosa dei mitici sette colli, il suo nome sembra essere direttamente collegato al dio Giano che, secondo la tradizione, qui avrebbe fondato un centro abitato noto appunto con il nome di Ianiculum.   1849:…

© L'Asino d'Oro - P.IVA/C.F.: 97733350587
Seguici su: